<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <!-- http://deportesmaster.blogspot.mx --> <ins class="adsbygoogle" style="display:inline-block;width:320px;height:100px" data-ad-client="ca-pub-1139391292512987" data-ad-slot="1179539418"></ins> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); </script>

martes, 2 de diciembre de 2014

El sorprendente buen aspecto de Gascoigne. Pau Gascoigne ha estado cerca de perder la vida en más de una ocasión. Su problema fue siempre el mismo: el alcohol. Tras su última detención y posterior hospitalización, el exfutbolista internacional inglés decidió darse una última oportunidad con una rehabilitación seria y en condiciones.

El sorprendente buen aspecto de Gascoigne

Pau Gascoigne ha estado cerca de perder la vida en más de una ocasión. Su problema fue siempre el mismo: el alcohol. Tras su última detención y posterior hospitalización, el exfutbolista internacional inglés decidió darse una última oportunidad con una rehabilitación seria y en condiciones.

Captura de pantalla del dario The SunCaptura de pantalla del dario The Sun
El problema era que acometerla tenía un coste económico que el británico no podía afrontar. Ahora Gascoigne ha concluido su rehabilitación. 

Y así ha podido revelar al diario The Sun que el Arsenal, un club para el que jamás prestó sus servicios, contribuyó directamente a que pudiera sufragar su tratamiento por alcoholismo.

"Llamé al fisio del club, Gary Lewin, para decirle que no me sentía bien", dice Gazza. "Tenía miedo de sufrir una neumonía y me dijo que fuera al hospital. Luego Wenger accedió a pagar 33 mil en gastos médicos".

Según el ex internacional inglés, el Arsenal también han financiado su tratamiento en la cadera, con otros 30 mil euros. Los resultados saltan a la vida. Gascoigne vuelve a parecerse algo más a una persona.


Gazza: 35 iconic Paul Gascoigne photos

Gazza: 35 iconic Paul Gascoigne photos

Gazza: 35 iconic Paul Gascoigne photos

Gazza: 35 iconic Paul Gascoigne photos

Gazza: 35 iconic Paul Gascoigne photos

Paul Gascoigne foi ídolo na Lazio, ta Itália

Einst Fußball-Star, jetzt pleite und schwer krank: Als aktiver Kicker erlangte Paul Gascoigne Kultstatus. Dann der tiefe Fall. Alkohol-, Drogen- und Spielsucht und Steuerschulden trieben „Gazza“ in den Ruin. Zeitweise musste der englische Star sogar auf der Strasse leben. Ein Rückfall kostete den Alkoholiker erst vor wenigen Wochen fast das Leben. Seinen Aufenthalt in einer Entzugsklinik bezahlten einstige Fußball-Kollegen wie Gary Lineker. (Bild: dpa)

(KIKA) - LONDRA - Paul Gascoigne è ricascato nei suoi vecchi vizi.
L'ex calciatore della Lazio in pochi giorni è ripiombato nel tunnel dell'alcolismo e ha perso il contatto con la realtà e il contegno. Sabato scorso l'ex calciatore della Lazio era stato arrestato per aggressione, in stato di ubriachezza, ai danni dell'ex moglie Sheryl e di una guardia di sicurezza in una stazione ferroviaria vicino alla sua abitazione. Dopo i fattacci del week-end Gazza si è scusato coi parenti, ma poche ore dopo ha alzato di nuovo il gomito ed è stato necessario unricovero d'urgenza all'University College Hospital di Londra, dopo essere collassato davanti alla Royal National Hotel.
Ecco cosa ha dichiarato un amico dell'ex calciatore al The Sun: "Era davvero in uno stato pietoso e indossava gli stessi vestiti che gli sono stati visti addosso nel fine settimana", quando è stato arrestato. "Malgrado le stampelle, non riusciva a restare in piedi e continuava a vagare dentro e fuori dall’hotel, supplicando le persone di offrirgli da bere e rovesciando piante e vasi, poi è stramazzato per terra e dalle tasche gli sono cadute centinaia di sterline in banconote e due bottiglie di gin, di cui una vuota. Sembrava stesse per vomitare e continuava a piangere e a chiedere che lo portassero dalla sua ex moglie Sheryl. E’ stato un vero choc vederlo in simili condizioni".
L'ex fantasista scozzese ha ripreso a bere dopo l'operazione all'anca di tre settimane fa, mandando in frantumi mesi di sobrietà e di sacrifici, dopo aver rischiato la vita nei mesi scorsi.
Appena uscito dal centro di riabilitazione Gascoigne aveva dichiarato: "Dio benedica George Best,ero suo amico, ma non voleva guarire, infatti è morto. Io invece voglio vivere, sto provando a guarire, anche se il mio percorso è molto difficile".


(KIKA) - LONDRA - Paul Gascoigne è ricascato nei suoi vecchi vizi.
L'ex calciatore della Lazio in pochi giorni è ripiombato nel tunnel dell'alcolismo e ha perso il contatto con la realtà e il contegno. Sabato scorso l'ex calciatore della Lazio era stato arrestato per aggressione, in stato di ubriachezza, ai danni dell'ex moglie Sheryl e di una guardia di sicurezza in una stazione ferroviaria vicino alla sua abitazione. Dopo i fattacci del week-end Gazza si è scusato coi parenti, ma poche ore dopo ha alzato di nuovo il gomito ed è stato necessario unricovero d'urgenza all'University College Hospital di Londra, dopo essere collassato davanti alla Royal National Hotel.
Ecco cosa ha dichiarato un amico dell'ex calciatore al The Sun: "Era davvero in uno stato pietoso e indossava gli stessi vestiti che gli sono stati visti addosso nel fine settimana", quando è stato arrestato. "Malgrado le stampelle, non riusciva a restare in piedi e continuava a vagare dentro e fuori dall’hotel, supplicando le persone di offrirgli da bere e rovesciando piante e vasi, poi è stramazzato per terra e dalle tasche gli sono cadute centinaia di sterline in banconote e due bottiglie di gin, di cui una vuota. Sembrava stesse per vomitare e continuava a piangere e a chiedere che lo portassero dalla sua ex moglie Sheryl. E’ stato un vero choc vederlo in simili condizioni".
L'ex fantasista scozzese ha ripreso a bere dopo l'operazione all'anca di tre settimane fa, mandando in frantumi mesi di sobrietà e di sacrifici, dopo aver rischiato la vita nei mesi scorsi.
Appena uscito dal centro di riabilitazione Gascoigne aveva dichiarato: "Dio benedica George Best,ero suo amico, ma non voleva guarire, infatti è morto. Io invece voglio vivere, sto provando a guarire, anche se il mio percorso è molto difficile".

(KIKA) - LONDRA - Paul Gascoigne è ricascato nei suoi vecchi vizi.
L'ex calciatore della Lazio in pochi giorni è ripiombato nel tunnel dell'alcolismo e ha perso il contatto con la realtà e il contegno. Sabato scorso l'ex calciatore della Lazio era stato arrestato per aggressione, in stato di ubriachezza, ai danni dell'ex moglie Sheryl e di una guardia di sicurezza in una stazione ferroviaria vicino alla sua abitazione. Dopo i fattacci del week-end Gazza si è scusato coi parenti, ma poche ore dopo ha alzato di nuovo il gomito ed è stato necessario unricovero d'urgenza all'University College Hospital di Londra, dopo essere collassato davanti alla Royal National Hotel.

Ecco cosa ha dichiarato un amico dell'ex calciatore al The Sun: "Era davvero in uno stato pietoso e indossava gli stessi vestiti che gli sono stati visti addosso nel fine settimana", quando è stato arrestato. 

"Malgrado le stampelle, non riusciva a restare in piedi e continuava a vagare dentro e fuori dall’hotel, supplicando le persone di offrirgli da bere e rovesciando piante e vasi, poi è stramazzato per terra e dalle tasche gli sono cadute centinaia di sterline in banconote e due bottiglie di gin, di cui una vuota. Sembrava stesse per vomitare e continuava a piangere e a chiedere che lo portassero dalla sua ex moglie Sheryl. E’ stato un vero choc vederlo in simili condizioni".

L'ex fantasista scozzese ha ripreso a bere dopo l'operazione all'anca di tre settimane fa, mandando in frantumi mesi di sobrietà e di sacrifici, dopo aver rischiato la vita nei mesi scorsi.

Appena uscito dal centro di riabilitazione Gascoigne aveva dichiarato: "Dio benedica George Best,ero suo amico, ma non voleva guarire, infatti è morto. Io invece voglio vivere, sto provando a guarire, anche se il mio percorso è molto difficile".

mx.deportes.yahoo.com/blogs/desde-redacci%C3%B3n/el-sorprendente-buen-aspecto-de-gascoigne-

0 comentarios:

Publicar un comentario

Viajes de mi Blog

Video

MIS AMORES